Parco Nazionale di Masada
You Tube

Parco Nazionale di Masada

Parco Nazionale di Masada – Patrimonio storico dell'umanità dell'UNESCO

La montagna che è diventata simbolo di determinazione ed eroismo
 
Milioni di persone hanno visitato Masada da quando l'archeologo Yigael Yadin ne ha rivelato la storia per la prima volta negli anni '60. Masada fa parte dell'itinerario di quasi tutti i gruppi di turisti stranieri e continua ad essere una delle destinazioni principali dei gruppi di giovani o di studenti di israeliani, oltre che dei soldati dell'esercito israeliano, alcuni dei quali fanno il giuramento di fedeltà in cerimonie che si svolgono in cima al Monte Masada. Chi non rimarrebbe impressionato dalla forza del Re Erode, il controverso monarca che vi costruì maestosi palazzi? Chi riuscirebbe a rimanere indifferente alla vista delle vestigia che dimostrano l'amara fine dei ribelli ebrei, i quali preferirono la morte piuttosto che diventare schiavi dei Romani?

 
 
 
Masada si trova su un isolato altopiano del deserto della Giudea, i cui pendii accidentati si innalzano a più di 400 metri al di sopra del Mar Morto. La combinazione delle ripide pareti e il deserto circostante fornisce la perfetta difesa naturale che attrasse Re Erode. Masada, però, non fu solo una fortificazione dalle mura solide; fu una fortezza reale, con palazzi grandi e piccoli e sofisticate piscine.
 
Il palazzo situato sulla parete nord di Masada, con le sue tre terrazze di pietra che sembrano sospese nel vuoto, è la struttura più impressionante presente sul monte, costruita con una tecnica sorprendente anche per i giorni nostri.
 
Nonostante la grandiosità e la magnificenza degli edifici di Erode, le scoperte più toccanti sono i semplici possedimenti lasciati dagli ebrei, perché è stato attraverso di essi che è stato possibile ricostruire la fine della Grande rivolta. Le grandi stanze dei palazzi di Erode sono diventati posti di comando ed edifici pubblici. Un edificio vicino al muro nord, una scuderia ai tempi di Erode, è diventata una sinagoga, una delle prime mai scoperte, utilizzata quando esisteva ancora il Tempio. Ai piedi del Monte Masada, è possibile ancora vedere i resti dell'assedio dei Romani. Sono tra i resti meglio conservati mai scoperti.
 
Lo straordinario valore universale di Masada ha condotto alla sua iscrizione nel 2001 come patrimonio storico dell'umanità dell'UNESCO, per proteggerlo e conservarlo per tutta l'umanità. Uno dei motivi è che Masada simboleggia l'antico regno di Israele, la sua violenta distruzione e l'esilio alla fine del primo secolo d.C.
 
L'Autorità Parchi e Natura di Israele investe la maggior parte delle risorse per la conservazione di Masada e della sua magnifica saga storica, coadiuvata in questo compito da esperti di fama mondiale. Conservazione e ricostruzione di mura crollate, di affreschi e mosaici e la ricostruzione di strutture in rovina con l'utilizzo di materiali i cui componenti sono gli stessi utilizzati anticamente.
 
Sul posto, vengono continuamente avviati progetti per arricchire l'esperienza dei molti visitatori di Masada. Il Museo di Masada, aperto di recente, offre al turista un'emozionante visita attraverso i periodi storici che si intreccia con le scoperte archeologiche mostrate al pubblico per la prima volta.
 
Benvenuti a Masada!
 
Sito Web di Masada